Scheda Prodotto

Collana di libri Il mio Symbook  

  Prezzi, Preventivi e Ordini

Descrizione

ATTENZIONE: la disponibilità per i libri di terza versione BASE è la seguente:

                         Storia e Scienze (libri + schede operative) - disponibili

                         Geografia (libro + schede operative) - in consegna da metà dicembre

 

LA COLLANA


IL MIO SYMBOOK è una collana scolastica per la scuola primaria con testo simbolizzato. Nasce dall’esigenza, più e più volte manifestata da insegnanti, operatori, genitori di disporre di un buon materiale di studio per i bambini che:

  • non avendo raggiunto la capacità di leggere testi in autonomia, sono facilitati dalla rappresentazione in simboli delle parole scritte;
  • impiegano già i simboli come mezzo privilegiato di comunicazione e per accedere alla comprensione del testo scritto e agli apprendimenti.

Se, idealmente, molti bambini che appartengono alla vasta categoria di coloro che non sono in grado di leggere avrebbero bisogno di materiali di studio totalmente personalizzati, è pur vero che l’impegno per la loro produzione risulta così oneroso da rendere questo obiettivo fuori portata. Da qui il bisogno di attingere a produzioni pronte e non artigianalmente realizzate per un singolo.

La collana prevede la progressiva uscita dei testi di base della scuola primaria, in diversi formati sia per complessità dei contenuti che del tipo di simbolizzazione adottata per il testo. La collana utilizza alcuni criteri generali:

  • organizzazione del testo secondo i principi della scrittura controllata (enunciati lineari, di lunghezza ridotta, assenza di frasi subordinate e relative, etc.) per favorire la comprensione degli enunciati;
  • riduzione dell’affollamento visivo di testi, immagini, simboli e immagini tenuto conto dell’incidenza, in questa popolazione, di difficoltà attentive e visuo-percettive;
  • ampio uso di illustrazioni, fotografie, schemi quale ulteriore facilitazione alla comprensione e a supporto della memoria di lavoro;
  • produzione di schede operative per il bambino che tengono conto di possibili ulteriori difficoltà strumentali (prassiche, di comunicazione, etc.);
  • produzione di supporti di comunicazione specifici per bambini privi di parola ai fini della regolazione dell’interazione durante la lettura e lo studio.

 
I DESTINATARI

La popolazione dei bambini che non sono in grado di leggere – o che possono farlo in forme troppo parziali per accedere alla comprensione di testi minimamente articolati – è quanto mai variegata. Al proprio interno è rappresentata una vasta gamma di livelli e profili cognitivi, di competenza linguistica sul piano espressivo e/o della comprensione, di disturbo e deficit specifico. Spesso poi, nei singoli bambini, tutte o parte di queste difficoltà si trovano combinate in modo diverso a comporre le tante e differenti situazioni individuali che si presentano all’osservazione dei clinici e degli educatori.

Ponendosi l’obiettivo di produrre un materiale teso a facilitare l’apprendimento di questa popolazione così vasta e diversificata, è apparso da subito evidente che un solo formato dei libri non sarebbe stato sufficiente a cogliere i bisogni e le diverse competenze dei singoli.

E’ stato dunque compiuto un intenso sforzo per identificare possibili generalizzazioni dei formati per cogliere i bisogni di specifici sotto-gruppi di bambini e stilare criteri chiari sui quali basare la produzione dei diversi tipi di libro. Se questo tentativo si rivelerà efficace, saranno i bambini a mostrarcelo nel tempo.

Introduzione ai formati

 

Per la Scuola primaria, la collana Il mio Symbook è suddivisa in:

  • classi prima e seconda: i testi sono realizzati in un unico formato, presentando contenuti semplici che non richiedono una differenziazione per livello di accesso;
  •  classi terza-quarta-quinta: tre testi separati per geografia, scienze/tecnologia, storia + 3 fascicoli di schede operative.

Poiché aumenta la complessità dei contenuti e la popolazione di bambini si presenta molto variegata, sotto il profilo delle competenze cognitive e/o linguistiche, sono disponibili due formati diversi, per rispondere ai differenti bisogni e necessità di istruzione:
1. il Formato Esteso che presenta contenuti pressoché sovrapponibili ai libri standard ed un livello di simbolizzazione completo (a ciascuna parola corrisponde un simbolo);
2. il Formato Base che presenta contenuti ridotti ed il livello di simbolizzazione essenziale per ricostruire e comprendere il significato delle frasi.

 
 
  
 
La scelta del formato di libro da adottare una condivisione di questa scelta con gli specialisti che seguono il bambino.
 
Sfoglia i libri

Fai click qui per sfogliare il contenuto dei libri nelle diverse versioni.

 

La versione base

 

A chi si rivolge

 
Si rivolge a bambini che presentano sia difficoltà a leggere le parole, sia difficoltà cognitive e di comprensione linguistica più o meno ampie.
 
Sono bambini che si presentano più deboli di fronte ai compiti dell'apprendimento scolastico con  una minor tenuta attentiva e inferiori competenze di generalizzazione concettuale. Difficoltà che incidono sulla comprensione e sull'apprendimento in termini più generali. Questa condizione riguarda anche la maggior parte dei bambini con bisogni comunicativi complessi.
 
 
Caratteristiche
 

Rispetto alla Versione Estesa, la Versione Base presenta queste caratteristiche:

  • contenuti ridotti rispetto a quelli di un programma standard, con particolare riferimento ai concetti più astratti e complessi ;
  • simbolizzazione dei soli elementi essenziali della frase, per facilitare i bambini con problemi di attenzione selettiva e sostenuta;
  • minore densità dei simboli, per facilitare la lettura a bambini con difficoltà visive;
  • simboli a colori, più idonei per i bambini che hanno maggiori difficoltà di riconoscimento dei simboli;
  • in luogo della riquadratura è stata impiegata la linea di frase, soluzione grafica più adatta ad una rappresentazione sintetica con pochi simboli ed efficace nel sostenere l'identificazione e la lettura lineare delle frasi.
 
Ogni dettaglio della pagina è curato per ridurre al minimo il tasso di fatica connesso alla lettura e massimizzare la possibilità di ricostruire in modo rapido e semplice il nucleo di significato di ogni enunciato.
 
 
Sfoglia i libri
 

Fai click qui per sfogliare il contenuto dei libri nelle diverse versioni.

La versione estesa

A chi si rivolge
 

Si rivolge a bambini che possiedono buone competenze cognitive e di comprensione linguistica, ma incontrano grandi difficoltà nella lettura delle parole. In questo gruppo ricade anche una piccola percentuale di bambini privi di linguaggio orale e con bisogni comunicativi complessi
 

 

 
Caratteristiche
 
I contenuti sono in larga misura sovrapponibili a quelli di un programma standard per la classe di riferimento.

Sul piano della simbolizzazione sono stati adottati i seguenti criteri:

  • corrispondenza 1:1 parola-simbolo
  • presenza dei qualificatori del tempo dei verbi e dei plurali
  • rappresentazione di articoli e preposizioni

  

  • riquadratura dei simboli per favorire lo scanning visivo sulla successione degli elementi della frase
  • simboli in bianco e nero per ridurre il rumore visivo legato alla lettura di stringhe di simboli relativamente lunghe
  • i simboli in bianco e nero pongono però spesso un problema di riconoscibilità: anche per questo è stata introdotta la formula delle parole chiave nella quale simboli importanti nella trattazione di un argomento sono riportati a colori e con testo rosso.

  

 
Sfoglia i libri
 
Fai click qui per sfogliare il contenuto dei libri nelle diverse versioni.

Approfondisci - I formati

CLASSIFICAZIONE DEI FORMATI UTILIZZATI

Classificare il formato di un libro scolastico con testo ridotto in simboli comporta valutazioni almeno su due assi: quello del livello di difficoltà dei contenuti e quello del livello di complessità del formato di simbolizzazione. A queste, si potrebbero poi aggiungere valutazioni relative al carattere di scrittura (maiuscolo, minuscolo), alla presenza o meno di riquadratura delle unità di significato, alla posizione del testo (sopra-sotto il simbolo, dentro-fuori la riquadratura), all’uso di simboli a colori o in bianco e nero e altre ancora.

Poiché la combinazione di tutte queste variabili condurrebbe a una inaffrontabile moltiplicazione dei formati, le autrici hanno stabilito di mantenere fissi alcuni criteri per tutti i formati che saranno prodotti e in particolare:

  • presenza di riquadratura delle unità di significato;
  • testo posizionato sopra il simbolo all’interno del riquadro.


E’ stato invece ritenuto importante produrre versioni diverse:

  1. in stampato MAIUSCOLO per i tanti bambini che possiedono qualche competenza di lettura globale con questo tipo di carattere e in stampato minuscolo per gli altri che o si affidano totalmente alla lettura dell’adulto o possiedono più o meno estese capacità di leggere questo tipo di carattere;
  2. con simboli a colori per i bambini che hanno maggiori difficoltà di riconoscimento dei simboli o in bianco/nero per i bambini che necessitano di alto contrasto del tratto.

La ripartizione per livello di difficoltà dei contenuti e per complessità della simbolizzazione sono riassunti in tabella:

  Complessità di simbolizzazione
Difficoltà dei contenuti Semplificata Estesa
Contenuti app.to standard  
Testo: MAIUSCOLO o minuscolo
Simboli: bianco/nero
Contenuti app.to di base
Testo: minuscolo
Simboli: colori o bianco/nero
 

Le caselle grigie indicano incompatibilità della combinazione contenuti-simbolizzazione.

 
LEGENDA VERSIONI IN COPERTINA

Per facilitare l'identificazione del formato applicato in ciascun volume, sulla copertina è riportata una legenda che sintetizza le caratteristiche del testo:
 

Le versioni a contenuto standard e simbolizzazione estesa adottano sempre i simboli in bianco/nero e variano per la presenza di testo maiuscolo o minuscolo.

Le versioni con contenuto di base e simbolizzazione semplificata hanno sempre il testo in maiuscolo, mentre la simbologia può essere a colori o in bianco/nero.

 

Approfondisci - Leggere non basta

Benché un libro curato nei contenuti e nella forma di simbolizzazione possa rappresentare uno strumento valido di facilitazione all’apprendimento esso non basta.
 
In particolare:

  • Scheda operativail bambino deve potersi cimentare direttamente e attivamente con compiti connessi agli argomenti che sta imparando, deve fare prove, esperimenti, ipotesi personali. Questa parte attiva della conoscenza è spesso trascurata nei bambini con bisogni educativi speciali e ancor più in quelli che presentano difficoltà di comunicazione. I materiali delle comuni schede didattiche sono spesso poco fruibili sul piano delle richieste operative e di competenze necessarie alla loro compilazione. Accade così che, nell’istruzione, spesso si transiti molto rapidamente dalla fase di esposizione ai contenuti a quella della verifica delle conoscenze acquisite, saltando il lavoro intermedio. Per questa ragione, ciascun libro è dotato di un fascicolo di schede operative che cerca di tenere conto delle possibili difficoltà strumentali dei bambini e di sostenere un’operatività attiva. In particolare, le schede operative si basano integralmente sull’uso di simbologia grafica, comportano azioni che i bambini possono svolgere in autonomia o alle quali possono almeno collaborare con qualche azione grossolana, ma significativa, e richiedono scelte che possono essere compiute anche indicando (con la mano o lo sguardo) bersagli di dimensioni ampie.

 

 

 

 

 

 

  • La comunicazione rappresenta un aspetto cruciale dell’apprendimento. Regolare la lettura dell’adulto, porre domande, chiedere spiegazioni, commentare oltre che rispondere sono elementi essenziali per affrontare e consolidare la conoscenza. I bambini con BCC hanno in questo ambito una specifica fragilità legata all’assenza o alla forte carenza degli strumenti espressivi linguistici. Sono stati dunque predisposti materiali di comunicazione di base che consentano ai bambini di influenzare la lettura dell’adulto e di intervenire a vari livelli nel dialogo con l’insegnante. Poiché un aspetto critico di qualunque materiale «pronto» per la comunicazione è che esso può scontrarsi con specifiche caratteristiche, limitazioni o bisogni dei singoli, le tavole che sono state predisposte dovrebbero rappresentare, allo stesso tempo, – quando non possono essere usate nella forma in cui si trovano – esempi da cui mutuare formati più idonei e una sollecitazione a non trascurare l’aspetto fondamentale della comunicazione. Per insegnanti e genitori potrà essere necessario rivolgersi agli specialisti di CAA per identificare come modificare i supporti in modo opportuno per il singolo bambino, ma fornire qualche primo esempio speriamo costituisca un’utile base di lavoro.

Approfondisci - Indici dei Libri

Per valutare i contenuti dei primi tre libri pubblicati di Storia, Geografia e Scienze puoi scaricare qui gli indici completi.

Approfondisci - Le autrici

PAOLA SARTI

Terapista della Riabilitazione, opera nel campo della CAA da oltre trent’anni e ha fatto parte di uno dei primi gruppi italiani che hanno svolto ricerca nel campo degli ausili per la comunicazione e l’apprendimento dei bambini con grave disabilità motoria. Lavora a Modena presso Auxilia dove è responsabile delle attività di consulenza e formazione. Ha contribuito allo sviluppo dei simboli Widgit per la lingua italiana. E’ direttrice della Collana.
paola.sarti@auxilia.it

PATRIZIA BOMBARDI

Logopedista, autrice di vari articoli e dispense sui temi della C.A.A., ha svolto attività di ricerca e di clinica presso l’I.R.C.C.S. S. Lucia di Roma ed il Laboratorio di Comunicazione dell’O.P.B.G. di Palidoro ed è stata docente per oltre 12 anni al Corso di Laurea in Logopedia dell’Università degli Studi di Tor Vergata. Attualmente esercita presso lo Studio Maiastra, nel campo degli interventi riabilitativi diretti allo sviluppo della comunicazione, della partecipazione e dell’apprendimento in bambini con BCC.
patriziabombardi@gmail.com

CARMELA MARCHESE

Logopedista, opera nel campo della CAA dai primi anni ’80 e ha collaborato alla organizzazione del primo Convegno Internazionale del BCI di Toronto (Catania 1983). Svolge attualmente libera professione a Catania, occupandosi di formazione, consulenza e attività riabilitativa rivolta ad utenti con pluridisabilità e compromissione nell’area della comunicazione e del linguaggio. Ha collaborato con numerosi insegnanti per implementare la CAA nelle classi. Partecipa a molte iniziative di divulgazione della CAA. Esercita a Catania presso lo Studio di Riabilitazione e Consulenza per le Disabilità Comunicative.
carmelamarchese@virgilio.it

 
IL TEAM REDAZIONALE

Il team che cura la collana Il mio Symbook è composto da:

  • Paola Sarti - Responsabile di collana e autrice
  • Paolo Vaccari - Coordinamento
  • Patrizia Bombardi - Autrice
  • Carmela Marchese - Autrice

 

 

Brochure e anteprima

Scarica qui la Brochure descrittiva della Collana Il Mio Symbook con la anteprima del contenuto dei tre libri..

Approfondisci - Il piano dell'opera

COLLANA IL MIO SYMBOOK: PIANO DELL'OPERA

Nella tabella è riportato il piano dell'opera, con il contenuto e le caratteristiche delle diverse pubblicazioni:

Auxilia s.r.l. - Viale Carlo Sigonio, 227 – 41124 Modena - Tel 059.21.63.11 - Fax 059.22.05.43 - PI 01744630367